Il nostro blog è anche su: primadirectory.itbluggy

  • Facebook Social Icon
  • Pinterest Social Icon
  • LinkedIn Social Icon

DETRAZIONI FISCALI E PRATICHE ENEA

Oramai da molti anni sono attive detrazioni fiscali IRPEF per chi effettua interventi di ristrutturazione, riqualificazione energetica ed ora anche consolidamento strutturale di edifici esistenti, affiancate a misure come il conto termico ed altri provvedimenti che invece prevedono un finanziamento diretto dell'intervento da realizzare. Molte volte questi importanti aiuti economici vengono persi per mancanza di programmazione, incomprensioni o errori progettuali, per questo lo Studio Bortoluzzi Associati offre la propria consulenza per pilotare la progettazione affinchè intercetti il maggior numero di incentivi e contributi possibili, seguendo poi la gestione dei pagamenti, compreso l'invio di eventuali pratiche ENEA. Abbiamo alle spalle una ampia casistica di interventi di ristrutturazione, consolidamento statico, riqualificazione energetica coordinati e portati a termine con successo, alcuni dei quali così ben strutturati da essere stati presentati anche in convegni settoriali.

BONUS CASA - DETRAZIONE FISCALE PER RISTRUTTURAZIONI

Allo stato attuale sono in vigore detrazioni fiscali per gli interventi di ristrutturazione, restauro e di straordinaria manutenzione di fabbricati esistenti, si tratta di un "bonus" che copre una percentuale del 50% degli importi spesi entro una soglia complessiva per ogni unità pari a 98.000€, che viene recuperata dal contribuente dividendo l'importo in 10 rate annuali che vengono detratte dalle tasse (IRPEF). Ad esempio, una spesa di 10.000€ genererà un bonus di 5.000€ pari ad una detrazione annuale IRPEF di 500€. L'accesso alla detrazione è determinato da una serie di condizioni da rispettare tra le quali una pratica edilizia di riferimento, il rispetto delle normative sulla sicurezza, il pagamento in modo corretto delle fatture. Sono detraibili non solo le spese edili, ma anche le spese tecniche dei progettisti e consulenti.

ECOBONUS - DETRAZIONE FISCALE PER RIQUALIFICAZIONI ENERGETICHE

La detrazione fiscale per gli interventi di risparmio energetico copre una percentuale del 65% dell'importo speso, sempre fino ad una soglia massima per ogni unità pari a 98.000€ e sempre con recupero IRPEF decennale. Rientrano in questo campo i cappotti termici, la coibentazione delle coperture, la sostituzione di caldaie con nuovi generatori ad alta efficienza, l'installazione di pannelli solari termici, la sostituzione dei serramenti e l'installazione di sistemi di ombreggiamento. Sono requisiti fondamentali per l'accesso alla detrazione il rispetto dei valori minimi prestazionali richiesti dall'ENEA, il rispetto delle norme di sicurezza, il pagamento in modo corretto delle fatture e l'invio di un apposita documentazione all'ENEA che certifichi il risparmio energetico conseguito. Sono detraibili non solo le spese edili, ma anche le spese tecniche dei progettisti e consulenti.

SISMABONUS - BONUS PER GLI INTERVENTI STRUTTURALI DI CONSOLIDAMENTO ED ADEGUAMENTO STATICO

Lo studio Bortoluzzi Associati ha già completato diversi interventi di ristrutturazione con adeguamento / miglioramento statico, permettendo ai committenti il recupero fiscale dell'ottanta percento (80%!) delle spese sostenute per l'esecuzione delle opere correlate. Non si tratta solamente di un aiuto economico sostanziale nell'economia di un intervento, ma è anche e soprattutto un modo per mettere al sicuro se stessi e l'investimento fatto sull'immobile!

BONUS MOBILI

Gli interventi detraibili al 50% (attenzione, quelli al 65% no!) generano automaticamente la possibilità di accedere al cosiddetto Bonus Mobili, ovvero il bonus fiscale del 50% sugli importi per l'acquisto di mobilia (divani, cucine etc..) fino ad una spesa di 10.000€ per ogni unità, anche in questo caso con recupero decennale sull'IRPEF.

CASISTICA TROPPO COMPLESSA PER IL FAI DA TE

Molti non sanno che i massimali delle detrazioni fiscali sono cumulabili tra loro, ovvero si dispone di 98.000€ di massimale per gli interventi di straordinaria manutenzione e 98.000€ per quelli di riqualificazione energetica, che possono detrarre anche i familiari conviventi ma ad alcune condizioni, che si può cedere il diritto alla detrazione a terzi ed altre sfumature della norma per interventi che escono dai binari del perfetto caso da manuale, che non capita quasi mai. Per questo vi consigliamo di richiederci una consulenza preventiva prima ancora di immaginare il vostro intervento, perchè altrimenti spesso si costruiscono castelli su fondamenta di sabbia e le cifre in ballo sono troppo importanti per permettersi errori.